Logo ProdottiSardiOnline

Informazioni aggiuntive

Peso 1 kg
Valori Nutrizionali medi (per 100 gr)

Valori nutrizionali medi ( per 100 gr)
Energia Kj 1546
Kcal 372
Grassi 23 gr
di cui Acidi grassi saturi 20,8 gr
Carboidrati 2,8 gr
di cui Zuccheri 0,6 gr
Proteine 25 gr
Sale 1,6 gr
Fibre 0 gr

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Provolone Sardo a spicchi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Provolone Sardo a spicchi

da Mini Caseificio Limbara, Berchidda

Provolone sardo, formaggio fresco vaccino senza conservanti, prodotto a Berchidda (SS), da allevamento a chilometro zero.

Questo formaggio a pasta filata è un eccellente rappresentante della tradizione pastorizia sarda. Ha una pasta morbida ed elastica, ma non gommosa, lo contraddistingue la ricchezza del sapore dolce e la fragranza delicata.

In base alla stagionatura del formaggio, il provolone sardo può assumere note piccanti, che gli conferiscono un gusto più deciso. Presenta una crosta di color paglierino e una pasta compatta del medesimo colore.

Ideale per i ripieni sfiziosi o come stuzzichino da portare in tavola assieme all’aperitivo, si accompagna bene col tipico pane carasau, abbinato al miele, alle marmellate, fuso in sughi prelibati o pasta artigianale in bianco.

Prodotto a “Su Concone”, località immersa nella natura ai piedi del Monte Limbara, deriva da un allevamento allo stato semi brado, in cui gli animali vivono liberi e si nutrono di foraggi di proprietà.

Il provolone è un’eccellente fonte di Omega-3 e proteine. Giova alle ossa e apporta energie preziose all’organismo. Il latte vaccino con il quale viene prodotto è ricco di micronutrienti, contiene diverse vitamine del gruppo E, e fornisce un terzo dell’assunzione giornaliera raccomandata di calcio.

 

CONSIGLI IN CUCINA 

Il provolone si presta a mille ricette squisite. E’ perfetto fuso nei ripieni, e risulta per questo un ingrediente ideale nella preparazione di involtini e polpette con carne e verdure.

Perfetto anche per la realizzazione di un tipico antipasto sardo, servito su vassoio in sughero, accompagnato da altri formaggi locali, pane carasau, e affettati come salame e prosciutto, o un’ottima salsiccia locale, oppure anche con un cucchiaino di miele sardo di corbezzolo, marmellate, o accompagnato da pere.

Da sperimentare anche come condimento della pasta, in alternativa al parmigiano e al pecorino sardo.

Lo chef consiglia: muffin salati con provolone e prosciutto; il timballo di patate e provolone; i rustici ripieni di alici e provolone; gli involtini di provolone e salsiccia; i fusilli con provolone, pancetta e patate; gli gnocchi al pomodoro e provolone; il risotto con mele e provolone, e i peperoni ripieni di pane e provolone.

Azzardate una cucina fusion preparando i jalapenos messicani ripieni di provolone e fritti.

Voglia di tipicità sarde? Provatelo fuso nella zuppa gallurese.

Il provolone si conserva in frigo ad una temperatura media di 4 gradi. Prima di gustarlo si consiglia di riportarlo ad una temperatura ambiente di circa 15-16 gradi.

E’ preferibile consumarlo entro i 6 mesi: trascorso questo termine va in stagionatura, ma molte persone lo preferiscono addirittura di più!

 13,00 Iva inclusa

Esaurito

Provolone Sardo a spicchi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email