Logo ProdottiSardiOnline

Informazioni aggiuntive

Peso 0.040 kg
Ingredienti:

Bacche di Ginepro Fenicio

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Bacche di Ginepro”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Bacche di Ginepro

da Colle Sul Tirreno, Siniscola

Simbolo della Sardegna come l’omonimo albero, le bacche di Ginepro sardo hanno un gusto dolce e aromatico. Si usano per conferire un aroma intenso a carni, selvaggina e alcuni salumi come lo speck, ma non solo.

Non tutti sanno infatti che le bacche di ginepro rappresentano l’ingrediente principale di alcuni liquori, tra cui il Gin.

Hanno diverse virtù benefiche: masticarle ad esempio migliora la digestione e fa bene alle vie urinarie e respiratorie. Le bacche di ginepro sono un antisettico naturale; calmano la tosse; fungono da espettorante e hanno proprietà antireumatiche.

In Sardegna si narra che i segreti della medicina popolare provengano dalle janas, mitologiche fate che tessevano la filigrana realizzando gioielli sardi artigianali.

Queste secondo il folklore preparavano l’unguento o oleolito di bacche di ginepro per calmare il dolore allo stomaco.

 

CONSIGLI IN CUCINA 

Le bacche di ginepro si accostano bene alla carne di cervo, lepre, anatra, fagiano e quaglia. Sono ideali per marinare o condire frattaglie cotte (fegato, intestini, cuore o polmoni di selvaggina); per aromatizzare il pesce al cartoccio o dare un sapore più rustico allo speck; per preparare tisane e decotti.

Fra le ricette più amate in Sardegna vi è il porcetto al cannonau con olive e ginepro; il cinghiale arrosto con bacche di ginepro; il polpo al ginepro e lo squisito liquore di ginepro.

Come le bacche di alloro, le bacche di ginepro tendono a sbriciolarsi ed è consigliabile toglierle prima di servire la pietanza. Essendo una spezia forte è preferibile inoltre usare massimo 6 bacche per pietanza.

Le bacche di ginepro si conservano al riparo dalla luce e in luoghi ventilati e non umidi.

 5,80 Iva inclusa

Bacche di Ginepro

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email