Logo ProdottiSardiOnline
Boccali-di-birra-artigianale-sarda

Birra sarda artigianale, dalla storia alla vendita online!

QUI REPPERIT CERVISIAM VIR SAPIENS FUIT

(Platone: “Chi ha inventato la birra fu un uomo saggio”)

La birra sarda artigianale piace in Sardegna, in Italia e nel mondo, e da oggi è in vendita online.

Teo Musso, stimato intenditore e studioso di birre artigianali sarde, italiane e d’oltralpe, definisce l’oro derivante dal luppolo, cioè la birra,“pane liquido”.

In effetti è composta da acqua e cereali, sostanziosa e nutriente. Si pensi che in Baviera, nel convento dei monaci di San Francesco da Paola, rappresentava il nutrimento fondamentale durante i periodi di digiuno.

Oggi la birra artigianale è apprezzatissima soprattutto in Sardegna, isola che pullula di birrifici artigianali sardi e di produttori che amano sperimentare, portare una sferzata di novità nel mondo della birra classica.

La storia della birra in Sardegna però è assai antica.

Pare non vi sia dubbio che nacque con l’idromele, ovvero con il vino fatto con il miele sardo, bevanda a gradazione alcolica gustata dagli antichi abitanti dell’isola.

Si ritiene che la produzione della birra sia andata di pari passo con lo sviluppo dell’agricoltura un po’ in tutto il mondo, ma sappiamo con certezza che in Sardegna era presente già dal Neolitico.

La birra sarda artigianale dell’antichità era prodotta dal mosto di grano e orzo, cui veniva aggiunto il miele amaro.

Raggiungeva così gradazioni molto elevate ed era usata dai sacerdoti per entrare in contatto con la divinità e guarire le persone.

Induceva inoltre il riso sardonico negli anziani prima del salto della rupe (Fonte, Sardegna Media Time, Mario Carboni).

Santu Jorgi a Bitti, fra i birrifici sardi artigianali d’eccellenza . . .

Uno scorcio del Birrificio Santu Jorgi a Bitti

Fra i migliori birrifici artigianali in Sardegna vi è Santu Jorgi, situato a Bitti, comune immerso nella natura dell’omonima Barbagia.

Il titolare è Andrea Chirra, di Bitti, luogo di produzione della sua birra artigianale e borgo famoso per la presenza di numerose testimonianze di epoca prenuragica, in primis, il villaggio-santuario di Romanzesu.

A Bitti si trova il Museo della Civiltà Contadina e Pastorale, che ripercorre le vicende degli antichi mestieri locali; il Museo Multimediale del canto a tenore e numerosi altri punti d’interesse.

La passione di Andrea Chirra per le birre artigianali inizia ben prima della nascita del birrificio Santu Jorgi.

Cresce infatti durante l’università, quando nel tempo libero dagli studi inizia a sperimentare la produzione di birra tramite kit.

Dopo la laurea in Lettere decide di acquistare malti e padellini per fare le cotte, e le sue prime birre vengono molto apprezzate.

Per questo motivo acquista un piccolo macchinario a Pavia e avvia la realizzazione di Triku: la sua prima birra Belgian Ale.

Segue “Uresi”, il cui nome significa “orbace” e rimanda al tessuto scuro di lana degli abiti tradizionali sardi.

Non a caso “Uresi” è una birra scura, una nera Baltic Porter.

Il birrificio Santu Jorgi apre ufficialmente ad aprile 2016 affiancato da un grazioso locale nato nel cuore del centro storico di Bitti, in cui gustare birra e ottimi taglieri a base di prodotti locali.

Le birre sarde artigianali di Santu Jorgi

 
Birra sarda artigianale del Birrificio Santu Jorgi

Oggi il birrificio sardo artigianale Santu Jorgi produce 6 tipi di birra.

“Tzulla”, il cui nome rimanda al soprannome con cui i vicini Orunesi apostrofavano i Bittesi, una American Pale Ale rossa-ambrata, disponibile in versione gluten free o classica.

“Uresi”, nata praticamente con il birrificio stesso, una Porter dal colore scuro e dal sapore intenso.

C’è anche “Braghera”, che nel parlato di Bitti si riferisce ad una ragazza vanitosa, “bionda” in questo caso poiché trattasi di una Session Ipa chiara. S

antu Jorgi produce anche “Vranzisca” una Weiss, bionda, e “Tenores”, Pils Bionda il cui nome rimanda inequivocabilmente alla tradizionale canora di Bitti. 

Tutti i prodotti di "Santu Jorgi" disponibili sul sito

birra sarda artigianale
Foto Gallery
Boccali-di-birra-artigianale-sarda

Birra sarda artigianale, dalla storia alla vendita online!

QUI REPPERIT CERVISIAM VIR SAPIENS FUIT

(Platone: “Chi ha inventato la birra fu un uomo saggio”)

La birra sarda artigianale piace in Sardegna, in Italia e nel mondo, e da oggi è in vendita online.

Teo Musso, stimato intenditore e studioso di birre artigianali sarde, italiane e d’oltralpe, definisce l’oro derivante dal luppolo, cioè la birra,“pane liquido”.

In effetti è composta da acqua e cereali, sostanziosa e nutriente. Si pensi che in Baviera, nel convento dei monaci di San Francesco da Paola, rappresentava il nutrimento fondamentale durante i periodi di digiuno.

Oggi la birra artigianale è apprezzatissima soprattutto in Sardegna, isola che pullula di birrifici artigianali sardi e di produttori che amano sperimentare, portare una sferzata di novità nel mondo della birra classica.

La storia della birra in Sardegna però è assai antica.

Pare non vi sia dubbio che nacque con l’idromele, ovvero con il vino fatto con il miele sardo, bevanda a gradazione alcolica gustata dagli antichi abitanti dell’isola.

Si ritiene che la produzione della birra sia andata di pari passo con lo sviluppo dell’agricoltura un po’ in tutto il mondo, ma sappiamo con certezza che in Sardegna era presente già dal Neolitico.

La birra sarda artigianale dell’antichità era prodotta dal mosto di grano e orzo, cui veniva aggiunto il miele amaro.

Raggiungeva così gradazioni molto elevate ed era usata dai sacerdoti per entrare in contatto con la divinità e guarire le persone.

Induceva inoltre il riso sardonico negli anziani prima del salto della rupe (Fonte, Sardegna Media Time, Mario Carboni).

Santu Jorgi a Bitti, fra birrifici sardi artigianali d'eccellenza

Uno scorcio del Birrificio Santu Jorgi a Bitti

Fra i migliori birrifici artigianali in Sardegna vi è Santu Jorgi, situato a Bitti, comune immerso nella natura dell’omonima Barbagia.

Il titolare è Andrea Chirra, di Bitti, luogo di produzione della sua birra artigianale e borgo famoso per la presenza di numerose testimonianze di epoca prenuragica, in primis, il villaggio-santuario di Romanzesu.

A Bitti si trova il Museo della Civiltà Contadina e Pastorale, che ripercorre le vicende degli antichi mestieri locali; il Museo Multimediale del canto a tenore e numerosi altri punti d’interesse.

La passione di Andrea Chirra per le birre artigianali inizia ben prima della nascita del birrificio Santu Jorgi.

Cresce infatti durante l’università, quando nel tempo libero dagli studi inizia a sperimentare la produzione di birra tramite kit.

Dopo la laurea in Lettere decide di acquistare malti e padellini per fare le cotte, e le sue prime birre vengono molto apprezzate.

Per questo motivo acquista un piccolo macchinario a Pavia e avvia la realizzazione di TriKu: la sua prima birra Belgian Ale.

Segue “Uresi”, il cui nome significa “orbace” e rimanda al tessuto scuro di lana degli abiti tradizionali sardi.

Non a caso “Uresi” è una birra scura, una nera Baltic Porter.

Il birrificio Santu Jorgi apre ufficialmente ad aprile 2016 affiancato da un grazioso locale nato nel cuore del centro storico di Bitti, in cui gustare birra e ottimi taglieri a base di prodotti locali.

Le birre sarde artigianali di Santu Jorgi

 
Birra sarda artigianale del microbirrificio Santu Jorgi

Oggi il birrificio sardo artigianale Santu Jorgi produce 6 tipi di birra.

“Tzulla”, il cui nome rimanda al soprannome con cui i vicini Orunesi apostrofavano i Bittesi, una American Pale Ale rossa-ambrata, disponibile in versione gluten free o classica.

“Uresi”, nata praticamente con il birrificio stesso, una Porter dal colore scuro e dal sapore intenso.

C’è anche “Braghera”, che nel parlato di Bitti si riferisce ad una ragazza vanitosa, “bionda” in questo caso poiché trattasi di una Session Ipa chiara.

Santu Jorgi produce anche “Vranzisca” una Weiss, bionda, e “Tenores”, Pils Bionda il cui nome rimanda inequivocabilmente alla tradizionale canora di Bitti. 

Tutti i prodotti di "Santu jorgi" disponibili sul nostro shop

birra sarda artigianale
Foto Gallery